martedì 1 settembre 2015

Rösti di patate violette, baccalà e polvere di pomodoro

Bentornato settembre! Sarò come sempre controcorrente, ma sono felice che l'agosto appena trascorso sia finalmente un brutto ricordo. Lascio alle mie spalle un mese molto doloroso in tutti i sensi. Un mese da dimenticare. Di incomprensibili addii, di ferite che fanno fatica a rimarginare, di figli lontani che ormai hanno intrapreso il loro percorso di vita e di studio, di vecchie fratture che non vogliono sistemarsi. Di notti insonni dovute al caldo e di faticosi impegni, gestiti svogliatamente e senza l'entusiasmo che meritavano. Ma finalmente siamo a settembre. Mese di passaggio tra la bellissima stagione estiva e quella autunnale. Tempo di sughi, conserve, marmellate, di sagre, vendemmie e di copiosi raccolti. Di nuove idee, di nuove prospettive lavorative e di grandi progetti. Aria fresca e leggera si respira in questi giorni, che riempie le narici ed i polmoni,  riempiendo la mia mente di nuova serenità, vigore e buoni propositi...


Settembre che ha sempre il retrogusto della fine e dell'inizio, che è sempre un concentrato di "è tempo di". Un punto in mezzo a tutto il resto.









Ingredienti per 4 persone:


Per il rösti di patate violette:

  • 4 patate violette di media grandezza
  • olio evo
  • sale, pepe

Per il baccalà:

  • 500 gr di filetti baccalà bagnato e dissalato
  • 1 piccola cipolla
  • 300 ml di latte intero
  • 100 gr di farina 00
  • 1 pomodoro ramato
  • 1 cucchiaio di origano in polvere
  • olio evo
  • sale, pepe

Per la polvere di pomodoro:

  • 100 gr di pomodori secchi

Per la decorazione:

  • germogli misti



























Per la polvere di pomodoro: se non avete a disposizione un essicatore, potete tranquillamente preparala e conservarla gelosamente per tutte le vostre preparazioni. Togliete dai pomodori secchi, i residui di filamenti interni. Adagiateli su una placca da forno, lasciateli seccare completamente per 2 ore e 30 circa a 100°. Lasciateli completamente raffreddare, spezzettatele grossolanamente  e poi polverizzateli in un mixer o in un macinacaffè. Per il baccalà: affettale finemente la cipolla. Stufatela a fuoco medio in olio evo. Infarinate leggermente i filetti di baccalà e poi uniteli alla cipolla. Rosolate i filetti un paio di minuti per lato, facendo attenzione a non farli colorire. Unite il latte, coprite, e cuocere per 30 minuti circa (foto 1). Regolate di sale e pepe. Per il rösti: lavate e pelate le patate. Grattugiatele con una grattugia a fori larghi (foto 2). Asciugatele bene con la carta da forno. Condite con sale e pepe. Ungete una padella antiaderente, distribuite all'interno di un ring, 2 cucchiaiate di patate, compattandole con il dorso del cucchiaio (foto 3). Rosolatele fino a quando si sarà formata la crostina croccante. Tagliate il pomodoro a metà, eliminate l'acqua di vegetazione e tutti i semi, tagliatelo a brunoise, conditelo con olio, sale e origano. Componete il piatto adagiano un rösti di patate violette, il baccalà, il pomodoro, ultimando con il rösti. Decorate con germogli misti e polvere di pomodoro.


foto 1
foto 3
foto 2

6 commenti:

  1. guarda.. io ho "discusso" con un pezzo di blogspot perchè tutte cissatissime, felicissime, gasatissime per il caldo e continuavano a dire che volevano mandare a quel paese chi si fosse lamentato per il caldo appunto.. ma si può avere idee diverse o bisogna per forza essere greggi di pecore? IO ODIO il caldo. e lo dico pure a dicembre! oh. amo moltissimo l'autunno, rinasco e quindi io ti adoro per la tua premessa, e ti adoro per questo rösti fatto benissimo che a me piace molto (in Germania me lo hanno servito che era immangiabile mi credi?) buona serata e buon fresco settembrino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, sono felice che la pensi come me!
      Un abbraccio...buon weekend

      Claudia

      Elimina
  2. Sicuramente un pò di freschezza ci vuole, il caldo ci sta molto bene al mare perché la brezza fa stare bene, ma in città è terribile e purtroppo non si può fare molto. Da ore in poi sarà le giornate perfette come perfetto è anche il tuo piatto. Un vero piatto da chef, bello da vedere e una delizia per il palato !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andreea...si cucina anche più volentieri con il fresco! Io lo aspettavo in grazia, ansiosa di provare il mio nuovo forno....
      Un abbraccio e buona domenica

      Claudia

      Elimina