lunedì 16 giugno 2014

Zuppetta all'acqua pazza in carta fata

Estate, tempo di vacanze, di sole, di valigie, di tuffi, di sabbia tra le dita. E' tempo di gelati, di corse in riva al mare, di dolci risvegli, e di quell'immancabile profumo di gelsomini e di crema abbronzante. E' il periodo dell'anno i cui si cerca di ritemprare il corpo e lo spirito, di staccare, per quanto possibile la spina, di cercare aria nuova e fresca che riempia i polmoni ormai liberi dai maglioni dell'inverno. Anche la spesa e la cucina  cambiano radicalmente, i carrelli si animano di colori accesi ed invitanti, di prodotti freschi, salutari e velocissimi da preparare, di piatti leggeri e senza condimenti. La zuppetta di quest'oggi ne è la riprova. Salmone, pesce spada, vongole veraci, mazzancolle, pomodorini e basilico freschi, avvolti nella carta fata, per dar vita ad un piatto dai sapori irresistibili di mare e di estate.

"Non c'è che una stagione: l'estate. Tanto bella che le altre le girano attorno. L'autunno la ricorda, l'inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla". E. Flaviano










Ingredienti per 4 persone:


Per l'acqua delle vongole veraci:
  • 500 gr di vongole veraci
  • 1 spicchio d'aglio
  • 5 gambi di prezzemolo
  • 2 dl di acqua
  • olio evo
  • sale grosso

Per il pesce:

  • 2 tranci di branzino
  • 2 tranci di pesce spada
  • 20 mazzanzolle
  • 16 pomodorini datterini
  • 8 foglie di basilico
  • olio evo del Garda
  • sale, pepe



Fate spurgare le vongole in abbondante acqua salata per qualche ora, cambiandola ogni tanto. Picchiettatele su un piano da lavoro dalla parte dell'apertura una ad una, nel caso uscisse sabbia, eliminatela. Sciacquatele nuovamente ed abbondantemente. In una pentola capiente unta con un filo d'olio e con 1 spicchio d'aglio e con i gambi di prezzemolo, fate aprire la vongole. Tenete alcune da parte con il guscio e sgusciate le altre. Filtrate il liquido rimanente e tenete da parte. Tagliate il pesce in bocconcini, sgusciate le mazzancolle eliminando il tubo intestinale, quindi condite con poco sale e pepe (foto 1). Rivestite una ciotola con un foglio di carta fata, unite poca acqua di cottura delle vongole, aggiungete i bocconcini di pesce, le mazzancolle, i pomodorini datterini tagliati a spicchi, un paio di foglie di basilico ed infine un filo di olio evo (foto 2) Chiudete il sacchettino con spago da cucina. Appoggiatelo su una padella antiaderente Stoneline e cuocere per 10-12 minuti (foto 3). Servite immediatamente il sacchettino chiuso, aprendolo successivamente davanti al vostro ospite.

In collaborazione con Stoneline e QVC.

foto 3


foto 1

foto 2

2 commenti:

  1. Ciao Claudia :)
    Questa tua ricetta mi piace veramente tantissimo! Sono grande amante del pesce e cerco sempre nuovi modi per prepararlo, penso questa te la copierò a breve ;-)
    Buona giornata
    AngelaS

    RispondiElimina
  2. Una volta ho preparato una zuppetta di cozze con la carta fata e quando l'ho aperta sono stato inondato da un profumo che mi ha sciolto... Fantastico no? :D

    RispondiElimina